Calcolo risarcimento incidente stradale: in questo articolo parliamo del calcolo risarcimento danni da sinistro stradale con particolare riferimento a come calcolare la liquidazione delle lesioni fisiche patite da conducenti, trasportati e pedoni.

Innanzitutto ricordiamo che in caso di incidente stradale i danni al mezzo di trasporto, orologio, indumenti, spese per cure mediche rientrano nella categoria dei danni patrimoniali, mentre i danni fisici appartengono a quelli non patrimoniali da liquidarsi sulla base delle tabelle del Codice delle Assicurazioni Private e con quelle in uso nei Tribunali.

Il danno materiale nel calcolo risarcimento incidente stradale

Per la voce più importante nel calcolo risarcimento danni sinistro stradale tra i danni materiali (danno ai veicoli) è bene segnalare che le compagnie assicurative risarciscono solo il valore di mercato dell’auto o del motoveicolo prima del sinistro. La liquidazione non può infatti mai superare il valore del bene incidentato oltre le spese documentate (rottamazione, nuova immatricolazione mezzo sostitutivo, fatture per noleggio di altro mezzo durante il periodo delle lavorazioni sul mezzo incidentato).

Tuttavia una recente pronuncia della cassazione del 2023 ha finalmente aperto la strada al risarcimento in forma specifica sul presupposto che il danneggiato ha diritto alla riparazione del veicolo anche se il costo è maggiore del suo valore, vedremo nei prossimi mesi se nella applicazione pratica le compagnie si adegueranno al calcolo danni incidente al suddetto orientamento giurisprudenziale nella liquidazione dei sinistri.

Calcolo incidente stradale: calcolo danno biologico sinistro stradale

Nell’ambito del danno non patrimoniale si deve parlare innanzitutto del danno biologico (sia temporaneo che permanente). Ma cosa si intende per danno biologico nel calcolo risarcimento danni incidente stradale?

Per danno biologico si intende la lesione temporanea o permanente all’integrità psicofisica della persona suscettibile di accertamento medico-legale e che esplica un’incidenza negativa sulle attività quotidiane e sugli aspetti dinamico relazionali della vita del danneggiato, indipendentemente da eventuali ripercussioni sulla sua capacità di produrre reddito. Pertanto corrisponde alla lesione del bene salute indipendentemente dal reddito del soggetto danneggiato.

Danno biologico temporaneo e postumi permanenti

In estrema sintesi il danno biologico temporaneo riguarda la fase acuta della prognosi fino alla chiusura della malattia, mentre i postumi permanenti rappresentano gli effetti consolidati ed invalidanti della lesione con effetti prolungati nel tempo. Entrambi devono essere presi in considerazione effettuando il calcolo danni incidente stradale.

Hai bisogno di aiuto per il calcolo indennizzo incidente stradale?

La consulenza dei nostri avvocati per la richiesta risarcimento danni assicurazione è gratuita in tutta Italia.

Calcolo danno biologico Macropermanenti

Nel calcolo risarcimento sinistro stradale i danni sono risarciti in base alle tabelle delle micropermanenti di cui al Codice delle Assicurazioni Private (D.lgs. 209/05) sino a 9 punti di invalidità (come ad esempio quelle da colpo di frusta cervicale), per le invalidità più elevate (macropermanenti) si applicano le tabelle in uso nei Tribunali (in particolare quelle del foro di Milano) in attesa della tabella unica di legge.

Risarcimento danni incidente stradale calcolo del danno morale

Nella liquidazione del danno da risarcimento stradale il danno morale è generalmente determinato in misura pari ad un importo che varia a seconda della gravità del danno tra un 1/2 e un 1/4 del danno biologico a favore del danneggiato.

Nel calcolo rimborso incidente stradale del danno morale e nella conseguente liquidazione si deve tenere conto delle effettive sofferenze patite dal paziente, della gravità dell’illecito e di tutti gli elementi della fattispecie in modo da rendere la somma liquidata adeguata al particolare caso concreto.

Nel nostro ordinamento il risarcimento del danno morale non è automatico, ma deve essere provato in maniera rigorosa (altrimenti non viene liquidato come voce autonoma ma solo nell’ambito del danno biologico). In altre parole si deve provare una sofferenza morale, il dolore interiore patito dal danneggiato vittima di un fatto illecito altrui, allegare documenti, prove e fatti ulteriori rispetto a quelli del biologico altrimenti non sarà liquidato.

Il danno parentale nel calcolo risarcimento danni da incidente stradale

In caso di morte di un congiunto a causa di un sinistro stradale l’erede per procedere con una richiesta danni nei confronti del responsabile dell’incidente stradale deve rappresentare la prova della qualità di congiunto.

Colui che agisce contro l’assicurazione del mezzo responsabile, infatti, è tenuto a provare l’esistenza della situazione giuridica soggettiva in base alla quale afferma di essere un congiunto del defunto.

Nel calcolo risarcimento danni da incidente stradale di grave entità, tale da aver provocato la morte della vittima, gli eredi potranno richiedere oltre ai danni patrimoniali, anche tutti i danni non patrimoniali, sia quelli che vengono acquisiti per via ereditaria e sia quelli acquisiti in via diretta come superstiti (danni iure hereditario e danni iure proprio).

Calcolo risarcimento incidente stradale: affidati ai nostri professionisti esperti per il calcolo danno sinistro stradale

Se hai subito un sinistro e devi richiedere il tuo risarcimento danni per un incidente stradale puoi rivolgerti serenamente a noi per avviare la procedura risarcitoria: ci pagano direttamente le assicurazioni dei veicoli di controparte!

Inviaci tutta la documentazione inerente il tuo incidente possiamo fornirti assistenza legale con il supporto di un avvocato esperto in materia per ottenere senza costi e spese anticipate il giusto risarcimento.

Condividi l'articolo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di RISARCIMENTO DANNI per consetirti una migliore navigazione maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi