Nel presente articolo trattiamo il tema del risarcimento danni fisici incidente stradale patiti da conducenti, trasportati e pedoni; un doveroso approfondimento del più vasto e annoso argomento del risarcimento danni sinistro stradale.

Risarcimento danni fisici incidente stradale: cosa fare subito

Ricordiamo ancora una volta che in caso di sinistro stradale è fondamentale ai fini risarcitori chiamare i vigili urbani per ricostruire la dinamica dell’incidente e per verbalizzare la presenza di eventuali testimoni presenti sul luogo del sinistro.

Risarcimento assicurazione incidente stradale

Sappiamo che il codice delle assicurazioni private prevede due tipi di procedure per il risarcimento delle lesioni da colpo di frusta a seconda che si tratti di indennizzo diretto o risarcimento ordinario.

Prescrizione dopo 2 anni

Altra importantissima nozione da ricordare è che il diritto al risarcimento del danno prodotto dalla circolazione dei veicoli e natanti si prescrive in 2 anni, pertanto entro tale termine è bene inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno con la richiesta danni iniziale per non incorrere in decadenze e rifiuti di pagamento da parte delle compagnie assicurative.

Hai bisogno di aiuto per la richiesta risarcimento danno fisico incidente stradale?

La consulenza dei nostri avvocati per la richiesta risarcimento danni assicurazione è gratuita in tutta Italia.

Risarcimento assicurazione danni fisici: indennizzo diretto

Parlando inizialmente di indennizzo diretto è la procedura di risarcimento assicurativo che permette ai danneggiati di essere risarciti direttamente dal proprio assicuratore.

La procedura diretta si applica per la richiesta di risarcimento terzo trasportato anche di grave entità che infatti va presentata sempre e solo all’assicuratore del veicolo sul quale era a bordo.

Tamponamenti multipli e a catena

Inoltre la procedura (Card) si applica in caso di scontro tra due veicoli a motore identificati con targa italiana, pertanto non si applica nel caso di sinistri multipli con tamponamento a catena per i quali si procederà con la procedura ordinaria.

Sempre nell’ambito dell’indennizzo diretto vengono risarcite le lesioni di lieve entità subite dal conducente (micro permanenti fino al 9% di invalidità permanente).

Incidente stradale risarcimento danni fisici: procedura ordinaria

Non è possibile avvalersi della procedura di rimborso diretto in caso di incidente avvenuto all’estero, incidente con più di due veicoli, danni gravi alla persona del conducente (superiori ai 9 punti % di invalidità) ed in caso di incidente con auto senza assicurazione per il quale opera il fondo vittime della strada.

In questi casi come anche per il pedone investito le richieste di risarcimenti incidenti stradali devono essere inoltrate alla compagnia del veicolo di controparte responsabile del sinistro.

risarcimento danni fisici: danno patrimoniale e biologico

In caso di lesioni fisiche si potrà procedere con la richiesta risarcimento danni sinistro stradale dei danni patrimoniali (spese mediche e mancato guadagno) e non patrimoniali (biologico e morale) sulla base delle tabelle del Codice delle Assicurazioni e del Tribunale di Milano.

Danni fisici incidente stradale: affidati a professionisti esperti

Se ti è capitato di subire delle lesioni fisiche a causa di un incidente con la moto puoi rivolgerti serenamente a noi per la tua richiesta di risarcimento danni da incidente stradale: ci pagano direttamente le assicurazioni dei veicoli di controparte!

Come ottenere indennizzo

Come ottenere il tuo indennizzo incidente stradale? Inviaci tutta la documentazione inerente l’accaduto: possiamo fornirti assistenza legale con il supporto di un avvocato per incidenti stradali a Roma per ottenere senza costi e spese anticipate il giusto risarcimento danni incidente stradale.

Condividi l'articolo: