Ogni giorno nelle nostre città migliaia di cittadini utilizzano per gli spostamenti locali mezzi pubblici (Bus, Metro, Treni), ma anche Taxi e Ncc; ogni volta che utilizziamo uno di questi mezzi ognuno di noi assume il ruolo di terzo trasportato.

Purtroppo a bordo di questi mezzi i passeggeri trasportati riportano troppo spesso degli incidenti con lesioni fisiche anche gravi, vedi anche incidente Taxi Roma.
L’incidente a bordo di un mezzo pubblico può anche rientrare nell’ambito di un infortunio sul lavoro nel caso in cui il passeggero trasportato andava o rientrava a casa dal lavoro, si parla per questi casi di infortunio in itinere.

Terzo trasportato risarcimento

E’ molto importante sapere che per queste tipologie di incidenti a bordo la legge prevede che il danno subito dal terzo sia sempre risarcito dall’impresa assicuratrice del veicolo sul quale era trasportato il passeggero al momento del sinistro, a prescindere dall’accertamento della responsabilità del conducente coinvolto nel sinistro.

Questo significa che il trasportato ha diritto ad essere risarcito anche nel caso in cui l’incidente si sia verificato per colpa esclusiva del conducente del mezzo sul quale viaggiava, puoi approfondire su incidente con autobus Atac cosa fare.

Risarcimento diretto trasportato

Il passeggero che riporta un infortunio in itinere su autobus ha infatti azione diretta nei confronti dell’assicurazione del vettore non essendo gravato dell’onere di dimostrare l’effettiva distribuzione della responsabilità tra i conducenti coinvolti nel sinistro stradale.

Art 141 cda

Secondo l’art 141 codice assicurazioni in definitiva la persona trasportata che riporta lesioni a bordo ha sempre e comunque diritto al risarcimento danni sinistro stradale quale ne sia la veste o la qualità (anche nel caso di un amico o conoscente del conducente del veicolo fino al risarcimento terzo trasportato familiare) con l’unica eccezione di danno cagionato per caso fortuito (evento straordinario imprevedibile, non controllabile dal conducente, tipo olio sull’asfalto, materiale caduto da altri mezzi in marcia o importanti fenomeni atmosferici in atto il giorno dell’incidente tipo tromba d’aria etc.). Per quanto riguarda il risarcimento trasportato vedi art. 141 codice assicurazioni.

art 141 codice delle assicurazioni comma 1: Salva l’ipotesi di sinistro cagionato da caso fortuito, il danno subito dal terzo trasportato è risarcito dall’impresa di assicurazione del veicolo sul quale era a bordo al momento del sinistro entro il massimale minimo di legge…

…inoltre…

art. 141 codice delle assicurazioni comma 3: L’azione diretta avente ad oggetto il risarcimento è esercitata nei confronti dell’impresa di assicurazione del veicolo sul quale il danneggiato era a bordo al momento del sinistro…

Hai bisogno di assistenza per la tua richiesta di risarcimento?

La consulenza dei nostri avvocati per la tua richiesta risarcimento danni assicurazione è gratuita in tutta Italia. Non farti sfuggire l’occasione, fatti seguire da un avvocato esperto nella materia senza sostenere alcun costo. Se non raggiungiamo il risultato sperato non ci dovrai nulla!

Risarcimento danni terzo trasportato: cosa fare subito in caso di incidente

Nel caso in cui si verifichi un infortunio a bordo di un mezzo di trasporto sarà necessario porre in essere alcune accortezze per evitare che la compagnia assicurativa dell’azienda di trasporto respinga la richiesta di risarcimento danni passeggero autobus:

  • La prima cosa da fare in caso di urto del mezzo con altri veicoli con lesioni ai passeggeri è sempre quella di chiamare le autorità di pubblica sicurezza;
  • In caso di infortunio su un mezzo senza urto con altri veicoli si deve invece segnalare l’evento prontamente all’autista il quale denuncerà l’accaduto presso gli uffici competenti della propria azienda (senza urto tra veicoli infatti le autorità non intervengono sul luogo del sinistro);
  • E’ bene fotografare lo stato dei luoghi (ad es. la zona del bus in cui si è verificata la caduta o eventuali anomalie all’interno del veicolo come un sedile rotto o un bracciolo mancante), segnarsi la fermata in cui l’incidente è avvenuto, annotare la targa e la linea del mezzo di trasporto e le generalità dell’autista;
  • Conservare o fotografare il proprio biglietto di viaggio vidimato o abbonamento mensile;
  • Raccogliere le generalità degli altri passeggeri presenti in loco per eventuali testimonianze (importante scattare delle fotografie ai loro documenti personali ed ai titoli di viaggio);
  • Recarsi immediatamente al pronto soccorso per farsi refertare le lesioni subite indicando al medico la causa dell’infortunio ad es. caduta o urto sul bus (è infatti molto importante farsi accompagnare subito al pronto soccorso senza aspettare i giorni successivi e indicare le modalità dell’incidente avvenuto sul mezzo di trasporto);
  • Proseguire con la certificazione medica sino a completa guarigione.

Risarcimento veloce per il terzo trasportato

L’articolo 141 del codice delle assicurazioni offre al terzo trasportato uno strumento di risarcimento veloce e molto utile soprattutto quando i sinistri coinvolgono due o più veicoli.

Per questi incidenti con più veicoli il terzo trasportato può ottenere il risarcimento dei danni direttamente dalla compagnia assicuratrice del veicolo a bordo del quale si trovava al momento del sinistro, senza dover attendere che siano accertate le responsabilità esclusive o concorsuali dei conducenti.

Cosa dice l’Articolo 141 codice delle assicurazioni

Sappiamo che l’articolo 141 codice delle assicurazioni prevede che il terzo trasportato coinvolto in un sinistro stradale abbia diritto di ottenere il risarcimento dei danni patiti da parte dell’impresa assicurativa del veicolo su cui si trovava al momento dell’incidente a prescindere dall’accertamento delle responsabilità dei conducenti dei veicoli coinvolti.

È invece controverso (ci sono pronunce contrastanti in merito) se la via facilitata si possa applicare quando il sinistro abbia coinvolto solo il veicolo su cui viaggiava la persona trasportata.

Citazione terzo trasportato

In base all’articolo 141 del decreto legislativo 209 del 2005 la persona trasportata può avvalersi della citazione diretta nei confronti dell’assicurazione del veicolo sul quale viaggiava anche se il sinistro sia stato causato da uno scontro che abbia coinvolto un veicolo non assicurato o non identificato.

In sintesi il trasportato sembrerebbe potersi avvalere dell’azione diretta nei confronti dell’assicurazione del veicolo sul quale viaggiava solo se nel sinistro sono coinvolti altri veicoli.

Viceversa se nel sinistro è coinvolto solo il veicolo del vettore in questo caso si applica l’azione ordinaria ai sensi dell’art. 144 codice delle assicurazioni private e dell’art. 2054, 1 comma cc., pertanto l’azione deve essere rivolta anche nei confronti del responsabile civile.

Art 141 cod assicurazioni e onere della prova

Ovviamente l’onere della prova è molto diverso per l’azione ex art. 141 del codice delle assicurazioni per la quale è sufficiente provare il trasporto sul veicolo incidentato, rispetto all’azione ordinaria ai sensi dell’art. 144 codice delle assicurazioni private per il quale si deve provare il fatto costitutivo della condotta dell’evento ed il nesso di causalità tra evento e danno fisico riportato.

La questione del risarcimento veloce facilitato ai terzi trasportati anche in caso di incidente che coinvolge solo il veicolo sul quale si viaggiava sarà valutata definitivamente nei prossimi mesi dalle sezioni unite della Corte di Cassazione.

Come ottenere il risarcimento del terzo trasportato

Il passeggero che riporta lesioni fisiche a seguito di un incidente a bordo di mezzi pubblici di trasporto, ma anche privati, potrà richiedere per il tramite di un avvocato incidente autobus il risarcimento dei danni patrimoniali (spese mediche e mancato guadagno) e non patrimoniali (biologico e morale) garantito dall’assicurazione del mezzo responsabile entro il valore del cosiddetto massimale della polizza RC Auto.

Risarcimento Danni trasportato

Rivolgiti a noi in caso di incidente a bordo per la tua richiesta risarcimento danni caduta autobus e infortuni su mezzi pubblici nei confronti della azienda proprietaria del mezzo e della compagnia assicurativa.
Inviaci tutta la documentazione inerente l’incidente possiamo fornirti assistenza per ottenere senza costi e spese anticipate il tuo giusto risarcimento.

Condividi l'articolo: